Emblema della Repubblica Italiana

Consiglio Nazionale degli
Studenti Universitari

Ministero dell'Università e della Ricerca

2019-2021

Indice della pagina


  • Home pagePareri2017Parere disciplinare di attuazione dottorati innovativi e caratterizzazione industriale - XXXII Ciclo

20 aprile 2017

Alla cortese attenzione

dell'On. Ministro

Sen. Valeria Fedeli

Ministero dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca

 

e p.c.

Al Capo Dipartimento

prof. Marco Mancini

Ministero dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca

 

Al Direttore Generale

dott.ssa Maria Letizia Melina

Ministero dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca

 

Al Direttore Generale

dott. Daniele Livon

Dipartimento per l'Università, l'Alta formazione artistica, musicale e coreutica e per la ricerca

Ministero dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca

 

LORO SEDI

 

OGGETTO: PARERE DISCIPLINARE DI ATTUAZIONE DOTTORATI INNOVATIVI E CARATTERIZZAZIONE INDUSTRIALE - XXXII CICLO

 

Adunanza n. 6 del 20 e 21 aprile 2017

 

IL CONSIGLIO NAZIONALE DEGLI STUDENTI UNIVERSITARI

 

VISTO il Decreto Ministeriale dell'8 febbraio 2013 n. 45;

VISTO il "Disciplinare di attuazione dottorati innovativi a caratterizzazione industriale - XXXII ciclo" emanato il 16 febbraio 2017;

VISTO l'art. 2 comma 3 del disciplinare in oggetto che stabilisce la decorrenza del disciplinare dal 1 novembre 2016, o comunque a partire dalla data di avvio del XXXII ciclo, definendo così il termine del contratto di dottorato al 1 novembre 2019;

VISTO l'art. 2 comma 6 del disciplinare in oggetto che stabilisce che il termine di presentazione della rendicontazione finale è inderogabilmente fissato al 15 dicembre 2019;

VISTO l'art. 4 comma 1 del disciplinare in oggetto che stabilisce, in assenza di cause ostative, la possibilità che il MIUR conceda eventuali proroghe, su richiesta del Coordinatore del corso di dottorato e nel limite di dodici mesi, per fondati motivi tecnico-scientifici o per cause non imputabili al soggetto destinatario della borsa di studio o in base a quanto stabilito dall'ordinamento dell'Ateneo interessato;

CONSIDERATA l'incompatibilità temporale della concessione di eventuali proroghe con i termini di rendicontazione stabiliti;

CONSIDERATO che il tempo residuo tra termine del dottorato (che non include il periodo dedicato alla valutazione) e termine della rendicontazione finale è di 45 giorni;

CONSIDERATO che 45 giorni (fine settimana e festivi inclusi) non è un periodo sufficiente per il completo svolgimento delle attività di valutazione indicate nell'art. 8 comma 6 del DM 45/2013.

 

ESPRIME

Forte preoccupazione per il contenuto del disciplinare in oggetto.

 

CHIEDE

Che le disposizioni del DM 45/2013 e le tempistiche ivi stabilite siano rispettate e garantite a tutti i dottorandi, indipendentemente dal tipo di corso cui partecipano.

La modifica dei seguenti articoli come segue:

-          art. 2 comma 6 - ridefinizione della scadenza di rendicontazione in modo da garantire ai dottorandi che partecipano a corsi finanziati con fondi PON le tempistiche per le procedure di valutazione stabilite nell'Art.8 comma 6 del DM 45/2013,

-          art. 3 comma 4 lettera e) - abrogazione,

-          art. 4 comma 3 - abrogazione.

 

 

Il Presidente

Anna Azzalin



Versione pdf del documento