Emblema della Repubblica Italiana

Consiglio Nazionale degli
Studenti Universitari

Ministero dell'Università e della Ricerca

2019-2022

Indice della pagina


  • Home pageMozioni2021Richiesta di linee guida per la fruizione notturna delle biblioteche e di apertura di spazi destinati allo studio individuale ventiquattro ore su ventiquattro

3 novembre 2021

 

 

Roma, 28 ottobre 2021

 

Alla cortese attenzione dell'On. Ministro

prof.ssa Maria Cristina Messa Ministero dell'Università e della Ricerca

 

e p.c.

 

Al Segretario Generale dott.ssa Maria Letizia Melina

Ministero dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca

 

Al Direttore Generale per la programmazione, il coordinamento e il finanziamento delle istituzioni della formazione

superiore Ministero dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca

 

Al Direttore Generale per il coordinamento, la promozione e la valorizzazione della ricerca

dott. Vincenzo Di Felice Ministero dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca

 

Al Presidente della Conferenza dei Rettori della Università Italiane

Prof. Ferruccio Resta

 

LORO SEDI

Oggetto: Richiesta di linee guida per la fruizione notturna delle biblioteche e di apertura di spazi destinati allo studio individuale ventiquattro ore su ventiquattro

Adunanza del 28-29 ottobre 2021

IL CONSIGLIO NAZIONALE DEGLI STUDENTI UNIVERSITARI

 

VISTO il decreto del Presidente della Repubblica 5 luglio 1995, n. 417, recante "Norme sulle biblioteche pubbliche statali";

 

VISTA la legge 25 marzo 2020, n. 15, recante "Disposizioni per la promozione e il sostegno della lettura";

 

VISTA la legge 1 settembre 2021, n.133, recante "Misure urgenti per l'esercizio in sicurezza delle attività scolastiche, universitarie, sociali e in materia di trasporti";

 

CONSIDERATO che, in ragione delle ultime misure di contenimento della epidemia da COVID- 19, molti Atenei italiani hanno dovuto affrontare chiusure e limitazioni che hanno provocato il ritorno all'attività didattica a distanza e, in molti casi, l'impossibilità di fruire allo spazio delle biblioteche;

 

CONSIDERATA la ripresa graduale, ma sempre maggiore, delle attività didattiche in presenza e di studio individuale in presenza su tutto il territorio italiano che ha causato un aumento del numero degli studenti fuorisede di ogni Ateneo;

 

CONSIDERATO che le precedenti restrizioni causate dalla situazione pandemica covid-19 abbiano rafforzato l'esigenza da parte degli studenti di poter accedere a spazi universitari per supplire alla possibile assenza di aree destinate allo studio all'interno della propria abitazione;

 

CONSIDERATO la costante carenza di postazioni destinate allo studio individuale a seguito dei meccanismi di prenotazione delle suddette postazioni nelle biblioteche degli Atenei italiani;

 

CONSIDERATO che l'emergenza COVID-19 ha evidenziato ulteriormente gravi carenze di spazi per gli studenti negli Atenei su tutto il territorio italiano;

 

CONSIDERATA la previsione di una eventuale crescita della curva epidemiologica durante il periodo invernale e la necessità del mantenimento delle misure di distanziamento sociale e dell'uso dei dispositivi di protezione in luoghi chiusi;

 

RITENUTO che tali circostanze abbiano un impatto negativo sullo studio, sulla preparazione agli esami di profitto e sulla programmazione delle attività di compilazione degli elaborati finali necessari per gli esami di laurea degli studenti laureandi;

 

 

CHIEDE

  • Che il Ministero fornisca delle linee guida circa l'apertura delle biblioteche in orario notturno e si adoperi affinché gli Atenei italiani individuino spazi destinati allo studio individuale fino ad un raggiungimento, ove possibile, della copertura dell'orario di apertura degli spazi stessi di ventiquattrore su ventiquattro.
  • Che, a tal fine, dove sussistano più sedi distaccate, siano previsti diversi spazi, da individuare, possibilmente, con le biblioteche degli Atenei stessi.
  • Che la capienza di tali spazi venga presa in considerazione in una misura sufficiente tale da sopperire alla richiesta della cittadinanza studentesca in oggetto.

 

 

Il Presidente Luigi Leone Chiapparino



Versione pdf del documento