Emblema della Repubblica Italiana

Consiglio Nazionale degli
Studenti Universitari

Ministero dell'Università e della Ricerca

2019-2022

Indice della pagina



25 giugno 2021

Roma, 22 giugno 2021

 

All'attenzione dell'On. Ministra

dell'Università e della Ricerca

Prof.ssa Cristina Messa

 

All'attenzione dell'On. Ministra delle Pari

Opportunità e Famiglia

Prof.ssa Elena Bonetti

 

Al Segretario Generale del MUR

Dott.ssa. Maria Letizia Melina

 

Oggetto: Estensione Carriera Alias e Accordo di Riservatezza

 

Adunanza del 21-22 giugno 2021

IL CONSIGLIO NAZIONALE DEGLI STUDENTI UNIVERSITARI

 

VISTA l'introduzione in cinquantasette atenei italiani della Carriere Alias;

VISTO il rapporto ANVUR 2018, in cui per la prima volta viene introdotta la questione sulla tutela degli studenti in transizione di genere (I.3.2.6, "Altre declinazioni del Diritto allo Studio", pag. 258);

VISTA l'attivazione del piano "Carriera Alias" in diversi Atenei nazionali con un esplicito riferimento agli accordi di riservatezza, come per le Università di Padova, Venezia, Bari, Torino, Napoli, Palermo, Lecce e Bologna;

VISTO l'attuale quadro normativo in materia di cambiamento di genere, in particolare la Legge 164/ 1982 "Norme in materia di rettificazione e di attribuzione di sesso";

CONSIDERATO l'alto numero di atenei italiani che negli ultimi anni hanno adottato provvedimenti per incentivare l'inclusione di studenti e studentesse che hanno intrapreso un percorso di transizione;

CONSIDERATE le numerose difficoltà in cui incorrono le persone che intraprendono o sono sul punto di intraprendere un percorso di transizione e le individualità non binarie e gender fluid;

CONSIDERATA la scarsa diffusione di un reale Accordo di Riservatezza che tuteli maggiormente la privacy delle persone coinvolte;

CONSIDERATO che, nell'ottica di rispetto e valorizzazione delle diversità dell'individuo, in cui i rapporti interpersonali siano improntati alla correttezza e al reciproco rispetto delle libertà e dell'inviolabilità della persona, il ruolo dell'Università è anche quello di garantire il benessere lavorativo delle persone all'interno dell'ambiente accademico, ponendo attenzione alla tutela della privacy e della dignità dell'individuo;

CONSIDERATO che la persona in questione, con l'utilizzo delle generalità in atto risultanti allo stato civile, produrrà una formale istanza per richiedere di poter utilizzare nella sua carriera universitaria il "nome di scelta", allegando adeguata documentazione dimostrativa dell'effettivo percorso di transizione di genere;

CONSIDERATA la mozione "Informativa Carriera Alias negli atenei" approvata in data 11-12 Ottobre 2018 dal Consiglio Nazionale degli Studenti Universitari;

 

CHIEDE

 

Che il Ministero si faccia portavoce circa le seguenti istanze:

 

-       Che gli atenei italiani, fatta eccezioni per quelli che ne sono già provvisti, prevedano l'introduzione di un Accordo di Riservatezza per la carriera Alias;

-       Che si intensifichi la collaborazione territoriale con associazioni e realtà affini ai temi sopra citati con lo scopo di mantenere aperto un dialogo costruttivo;

-       Che la Carriera Alias venga resa disponibile a tutte le soggettività che ne facciano richiesta;

-       Che gli atenei prevedano al loro interno percorsi di formazione per i docenti riguardanti il profilo Alias, al fine di ridurre le discriminazioni;

-       Che gli atenei che ad oggi ne sono sprovvisti introducano la Carriera Alias seguendo in maniera preferenziale modelli di altri atenei quali Verona e Trento.

 

Il Presidente

Luigi Leone Chiapparino



Versione pdf del documento