Emblema della Repubblica Italiana

Consiglio Nazionale degli
Studenti Universitari

Ministero dell'Università e della Ricerca

2019-2021

Indice della pagina


  • Home pageMozioni2020Elezioni rappresentanze studentesche in seno agli organi di Ateneo – Specifica modalità di elezioni

22 luglio 2020

 

Roma, 22 Luglio 2020

 

Alla cortese attenzione

dell'On. Ministro

dott. Gaetano Manfredi

Ministero dell'Università e della Ricerca

 

dell'On.Vice Ministro dott.ssa Anna Ascani

Ministero dell'Università e della Ricerca

 

e p.c.

 

Al Capo Dipartimento

prof. Giuseppe Valditara

Ministero dell'Università e della Ricerca

 

Al Direttore Generale

dott.ssa Maria Letizia Melina

Ministero dell'Università e della Ricerca

LORO SEDI

 

OGGETTO: Elezioni rappresentanze studentesche in seno agli organi di Ateneo - Specifica modalità di elezioni

 

 

IL CONSIGLIO NAZIONALE DEGLI STUDENTI UNIVERSITARI

 

VISTO: Il DM. Del 30 Dicembre 2010 n. 240, altresì denominata "Legge Gelmini", Art. 2 cm.1 f,i; cm 2 , f, h che specificano la composizione degli Organi di governance di Ateneo su base elettiva;

 

VISTO: Le normative vigenti che specificano le modalità di composizione degli organi su base elettiva: D.P.R.- 5 aprile 1951, n. 203 "Approvazione Testo Unico delle leggi per la composizione e le elezioni degli organi delle amministrazioni comunali"; - D.P.R. 156/5/1960 n. 570 "Testo Unico per le elezioni Amministrative" e successive implementazioni;

 

VISTE: Le modalità di elezione adottate per tutti gli organi a base elettiva di diretta dipendenza del Ministero dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca"

 

CONSIDERATO: Quanto adottato da taluna parte degli Atenei italiani che in autonomia hanno disposto differenti modalità elettorali che non garantiscono la segretezza e l'anonimato del voto;

 

RITENUTO: di dover prevedere modalità elettorali che possano garantire l'espressione libera e segreta del voto di ogni studente;

 

 

CHIEDE

 

Che il Ministero dell'Università e della Ricerca specifichi le modalità elettorali con le quali ogni Ateneo sarà tenuto a rinnovare i propri organi di rappresentanza.

 

-che vengano concesse le tempistiche previste dal presente Decreto: "Il Prefetto, d'intesa col Primo presidente della Corte d'appello, fissa la data di elezione per ciascun Comune e la partecipa al Sindaco, il quale, con manifesto da pubblicarsi 45 giorni prima di tale data, ne dà avviso agli elettori, indicando il giorno ed il luogo di riunione";

-che il voto venga espresso secondo le modalità ad oggi regolamentate dalla normativa vigente, nel pieno rispetto dei diritti di libertà e segretezza del voto costituzionalmente garantiti e che il MUR ne garantisca l'effettiva ottemperanza nei limiti della legge sull'autonomia universitaria.

Che per quanto non espressamente previsto dalla Legge del 30/12 2010, n. 240, venga applicata la normativa vigente in tema di elezione di organi amministrativi.



Versione pdf del documento