Emblema della Repubblica Italiana

Consiglio Nazionale degli
Studenti Universitari

Ministero dell'Università e della Ricerca

2019-2021

Indice della pagina


  • Home pageMozioni2019Valorizzazione del dottorato di ricerca nell’ambito dei titoli valutabili nei concorsi per l’accesso ai ruoli della docenza nella scuola secondaria di primo grado e secondo grado, nonché del personale docente per il sostegno agli alunni con disabilità

18 dicembre 2019

Consiglio Nazionale degli Studenti Universitari

 

Roma,  16 e 17  dicembre 2019

 

Alla cortese attenzione dell'On. Ministro

prof. Lorenzo Fioramonti Ministero dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca

 

dell'On. Vice Ministro dott.ssa Anna Ascani

Ministero dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca

 

e p.c.

 

Al Capo Dipartimento prof. Giuseppe Valditara

Ministero dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca

 

Al Direttore Generale dott.ssa Maria Letizia Melina

Ministero dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca

 

Al Direttore Generale Direzione generale per la programmazione, il coordinamento e il finanziamento delle istituzioni della formazione

superiore Ministero dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca

 

LORO SEDI

OGGETTO: Valorizzazione del dottorato di ricerca nell'ambito dei titoli valutabili nei concorsi per l'accesso ai ruoli della docenza nella scuola secondaria di primo grado e secondo grado, nonché del personale docente per il sostegno agli alunni con disabilità.

 

Adunanza del 16 e 17 dicembre 2019

 

IL CONSIGLIO NAZIONALE DEGLI STUDENTI UNIVERSITARI

 

VISTO l'articolo 3 comma 6 del d.lgs. 59 del 13 aprile 2017, che dispone: "Con decreto del Ministro dell'istruzione, dell'università e della ricerca sono individuati i criteri di composizione delle commissioni giudicatrici e i requisiti che devono essere posseduti dai relativi componenti; i programmi, le prove concorsuali, i punteggi ad esse attribuiti e i relativi criteri di valutazione; la tabella dei titoli accademici, scientifici e professionali valutabili, comunque in misura non superiore al 20 percento del punteggio complessivo, tra i quali sono particolarmente valorizzati il titolo di dottore di ricerca, il possesso di abilitazione specifica conseguita attraverso percorsi selettivi di accesso, il superamento delle prove di un precedente concorso ordinario per titoli ed esami nelle specifiche classi di concorso, il possesso di titoli accademici nell'ambito della pedagogia speciale e didattica dell'inclusione; le modalità di gestione delle procedure concorsuali a cura degli uffici scolastici regionali. Con il medesimo decreto è costituita una commissione nazionale di esperti per la definizione delle tracce delle prove d'esame e delle relative griglie di valutazione."

VISTO il DM 94 del 23 febbraio 2016 recante la tabella dei titoli valutabili nei concorsi per titoli ed esami per l'accesso airuoli del personale docente della scuola dell'infanzia, primaria, secondaria di primo grado e secondo grado, nonché delpersonale docente per il sostegno agli alunni con disabilità, e ripartizione dei relativi punteggi, ed in particolare la tabella A, numero B.5.1, che attribuiva al dottorato di ricerca, ai fini del concorso esperito nell'anno 2016, un punteggio di 5 su 20, pari al 25 percento del punteggio totale nella valutazione titoli;

 

VISTO il disegno di legge di conversione in legge del Decreto-legge 126/2019, così come approvato dalla Camera dei Deputati e trasmesso al Senato della Repubblica, che, all'articolo 1, comma 18octies così dispone: "Nei concorsi ordinari per titoli ed esami di cui all'articolo 17, comma 2, lettera d), del decreto legislativo 13 aprile 2017, n. 59, in sede di valutazione dei titoli, aisoggetti in possesso di dottorato di ricerca è attribuito un punteggio non inferiore al 20 per cento di quello massimo previsto per i titoli";

CONSIDERATO che l'articolo del disegno di legge suindicato, qualora definitivamente approvato, risulterebbe applicabile al solo concorso cd. ordinario, e che nessuna disposizione nel Decreto-legge e nel disegno di legge di conversione prevede la valorizzazione del dottorato di ricerca in sede di valutazione dei titoli per il concorso cd. straordinario;

 

RITENUTO che la circostanza che al medesimo titolo venga attribuito valore differente a seconda della tipologia di concorsoper l'accesso al medesimo ruolo della docenza costituisca una ingiustificata disparità di trattamento;

 

RITENUTO che l'alta qualifica, l'esperienza e il metodo scientifico acquisito dai dottori di ricerca siano un importantissimo valore aggiunto al percorso di formazione dell'insegnante;

 

RITENUTO in definitiva che al dottorato di ricerca, massimo grado di istruzione previsto dall'ordinamento italiano, debbaessere riconosciuto proporzionalmente, nell'ambito della valutazione dei titoli per l'accesso ai ruoli della docenza, il massimo punteggio tra i titoli valutabili;

 

CHIEDE

che il Ministro, in sede di emanazione dei Regolamenti e delle rispettive tabelle per la valutazione dei titoli nei concorsi ordinario e straordinario per l'accesso ai ruoli della docenza nella secondaria di primo grado e secondo grado, nonché del personale docente per il sostegno agli alunni con disabilità, disponga l'attribuzione ai soggetti in possesso di dottorato di ricerca, di un punteggio pari al 50 per cento di quello massimo previsto per i titoli.

 

 

 

Il Presidente Luigi Leone Chiapparino



Versione pdf del documento