Emblema della Repubblica Italiana

Consiglio Nazionale degli
Studenti Universitari

Ministero dell'Università e della Ricerca

2016-2019

Indice della pagina


  • Home pageMozioni2018Mozione relativa all’interpretazione DM 9 maggio 2018 n. 58 – Abilitazione professione medico chirurgo coorti 2013/2014 e 2014/15

12 ottobre 2018

Roma,  12 ottobre 2018

 

Alla cortese attenzione

dell'On. Ministro

prof.  Marco Bussetti

Ministero dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca

 

dell'On. Vice Ministro

dott. Lorenzo Fioramonti

Ministero dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca

 

e p.c.

 

Al Capo Dipartimento

prof. Giuseppe Valditara

Ministero dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca

 

Al Direttore Generale

dott.ssa Maria Letizia Melina

Ministero dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca

 

Alla Presidente

prof.ssa Stefania Basile

Conferenza Permanente dei Presidi dei Corsi di laurea di Medicina e Chirurgia

LORO SEDI

 

OGGETTO: MOZIONE RELATIVA ALL'INTERPRETAZIONE DM 9 MAGGIO 2018 N. 58 - ABILITAZIONE PROFESSIONE MEDICO CHIRURGO COORTI 2013/2014 E 2014/15

 

Adunanza n. XV del 11 e 12 ottobre 2018

 

IL CONSIGLIO NAZIONALE DEGLI STUDENTI UNIVERSITARI

 

VISTO il D.M. 9 maggio 2018 n. 58, art. 1 comma 2 "Alla prova dell'esame di Stato per l'abilitazione all'esercizio della professione di medico-chirurgo, di cui all'articolo 4, si accede previo superamento del tirocinio pratico-valutativo di cui all'articolo 3, che e' espletato durante i corsi di studio di cui al comma 1";

 

VISTO l'art. 7 comma 1 "Entro e non oltre due anni dall'entrata in vigore del presente regolamento, tutti coloro che non hanno superato, durante il corso di laurea in Medicina e Chirurgia, i tre mesi di tirocinio pratico-valutativo di cui all'articolo 3, possono essere ammessi all'esame di Stato per l'abilitazione di cui all'articolo 1, come disciplinato dal presente regolamento, a seguito dello svolgimento e del superamento del tirocinio previsto dall'articolo 2 del decreto ministeriale 19 ottobre 2001, n. 445";

 

CONSIDERATO il comunicato del 14 maggio 2018, da parte della Presidente della Conferenza Permanente dei Presidenti dei Corsi di Laurea Magistrale in Medicina e Chirurgia, la Prof.ssa Stefania Basile, che ha precisato che occorreranno adeguamenti per tutti i CLM in Medicina e Chirurgia per inserire negli ultimi due anni di corso il tirocinio trimestrale professionalizzante obbligatorio per l'esame di abilitazione, posticipando l'entrata in vigore delle nuove normative da marzo 2019 a luglio 2020;

 

CONSIDERATO che al fine di consentire l'abilitazione degli studenti iscritti alle coorti 2013/14 e 2014/15, lo stesso D.M. prevede l'interpretazione nella misura il più estensiva possibile, consentendo la possibilità, qualora le tempistiche non consentano di assorbire le attività di tirocinio nel normale percorso didattico della LM-41, di abilitarsi secondo canoniche disposizioni valide sino a febbraio 2020 (D.M.19/10/2001 n. 445);

 

CONSIDERATA la convocazione della Conferenza Permanente dei Presidenti dei CdL di Medicina e Chirurgia prevista per il 19 e 20 Ottobre 2018 che prevede all' Ordine del Giorno le ulteriori specifiche relativamente l'introduzione delle nuove modalità di abilitazione alla professione di Medico Chirurgo.

 

CHIEDE

 

  • 1. Che questo Ministero specifichi la corretta applicazione da parte degli Atenei Italiani di quanto previsto dal D.M. 9 Maggio 2018 n. 58, ossia che: "tutti coloro che non hanno superato, durante il corso di laurea in Medicina e Chirurgia, i tre mesi di tirocinio pratico-valutativo di cui all'articolo 3, possono essere ammessi all'esame di Stato per l'abilitazione di cui all'articolo 1, come disciplinato dal presente regolamento, a seguito dello svolgimento e del superamento del tirocinio previsto dall'articolo 2 del decreto ministeriale 19 ottobre 2001, n. 445". Pertanto i laureandi delle coorti 2013/14 e 2014/15, in ottemperanza al D.M. devono avere la possibilità di poter svolgere il tirocinio pratico-valutativo previsto dal precedente D.M. 10/10/2001 n.445 (tirocinio post-lauream) fino alla sessione di abilitazione di luglio 2020.
  • 2. Che le presenti considerazioni vengano sottoposte alla Conferenza Permanente dei Presidenti dei CdL di Medicina e Chirurgia, al fine di dare opportuna e tempestiva comunicazione agli Atenei Italiani eventuali specifiche a riguardo.
  • 3. Che venga valutata la possibilità di implementare disposizioni che consentano l'abilitazione per diverse tipologie di ordinamento similmente a quanto adottato nel passaggio dall'ordinamento 46S alla LM-41.

 

La Presidente

Anna Azzalin



Versione pdf del documento