Emblema della Repubblica Italiana

Consiglio Nazionale degli
Studenti Universitari

Ministero dell'Università e della Ricerca

2016-2019

Indice della pagina


  • Home pageMozioni2016Mozione sull’esenzione della tassazione e contribuzione per l’accesso ai corsi di dottorato nelle università italiane e sulla copertura finanziaria dei posti senza borsa

16 novembre 2016

Roma, 15 novembre  2016

Alla cortese attenzione

dell'On. Ministro

prof.ssa Stefania Giannini

Ministero dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca

 

e p.c.

Al Capo Dipartimento

Prof. Marco Mancini

Ministero dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca

 

Al Direttore Generale

dott.ssa Maria Letizia Melina

Ministero dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca

 

LORO SEDI

OGGETTO: MOZIONE SULL'ESENZIONE DELLA TASSAZIONE E  CONTRIBUZIONE PER L'ACCESSO AI CORSI DI DOTTORATO NELLE UNIVERSITÀ ITALIANE E SULLA COPERTURA FINANZIARIA DEI POSTI SENZA BORSA

Adunanza n. 2 del 15 novembre 2016

 

IL CONSIGLIO NAZIONALE DEGLI STUDENTI UNIVERSITARI

VISTE le linee guida del MIUR sull'accreditamento dei dottorati (Nota Ministeriale n.436/2014) che recepiscono i criteri ANVUR e in particolare il criterio relativo ai vincoli di copertura delle borse;

VISTO il DM 45/2013, che disciplina le modalità di accreditamento e i criteri per l'istituzione di corsi di dottorato;

VISTO il D.P.R. 25 luglio 1997, n. 306, recante disciplina in materia di contributi universitari e successive modificazioni;

CONSIDERATA la drastica riduzione delle posizioni di dottorato senza borsa, diretta conseguenza dell'introduzione dei criteri per l'accreditamento delle sedi di dottorato emanato dall'ANVUR il 21 febbraio 2014 e in particolare dell'applicazione del criterio A5 relativo ai vincoli di copertura delle borse;

CONSIDERATO che secondo la VI Indagine Annuale su Dottorato e Post-Doc (ADI - 2016) il totale di posizioni senza borsa bandite per il XXXII ciclo ammonta a 1609 unità, in contrazione (-21,5%) rispetto al stesse bandite per il XXX ciclo (2049 unità);

CONSIDERATO che ai concorsi di dottorato possono essere ammessi in soprannumero i titolari di assegno di ricerca e i dipendenti pubblici che risultino idonei al concorso;

CONSIDERATO che il gettito annuo per le università pubbliche proveniente dalle tasse di iscrizione per la frequenza del corso di dottorato di ricerca è minore dello 0,06% del FFO stanziato per le stesse università.

 

CHIEDE

Che il MIUR provveda a garantire, a partire dal XXXIII ciclo, la piena copertura con borsa dei posti di dottorato banditi.

Che si provveda all'abolizione delle tasse di iscrizione per la frequenza ai corsi di dottorato sia presso università statali sia presso università non statali.

Che tutte le misure contenute in questa mozione si realizzino attraverso un corrispondente incremento del fondo di dottorato del FFO, al fine di evitare un'ulteriore contrazione delle posizioni da bandire.

 

Il Presidente

Anna Azzalin



Versione pdf del documento