Emblema della Repubblica Italiana

Consiglio Nazionale degli
Studenti Universitari

Ministero dell'Università e della Ricerca

2016-2019

Indice della pagina



5 marzo 2015

Roma, 5 Marzo 2015

 

Alla cortese attenzione

dell'On. Ministro

Prof.ssa Stefania Giannini

Ministero dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca

 

e p.c.

Capo di Dipartimento

Prof. Marco Mancini

Ministero dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca

 

Direttore Generale

Dott. Mario Alì

Ministero dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca

LORO SEDI

 

Oggetto: Mozione riguardante i contratti di formazione medica specialistica

 

IL CONSIGLIO NAZIONALE DEGLI STUDENTI UNIVERSITARI

ADOTTA ALL'UNANIMITA' LA SEGUENTE MOZIONE

 

VISTO il D.M. 31 marzo 2011 relativo all'assegnazione di contratti di formazione specialistica per l'anno accademico 2010/2011, che indicava nell'articolo 1 che il numero di medici da ammettere, con assegnazione dei contratti di formazione specialistica di cui all'art. 35, comma 2, del decreto legislativo 17 agosto 1999, n. 368, alle scuole di specializzazione era di n. 5.000;

VISTO il D.M. 10 aprile 2012 relativo all'assegnazione di contratti di formazione specialistica per l'anno accademico 2011/2012, che indicava nell'articolo 1 che il numero di medici da ammettere, con assegnazione dei contratti di formazione specialistica di cui all'art. 35, comma 2, del decreto legislativo 17 agosto 1999, n. 368, alle scuole di specializzazione  era confermato a n. 5.000;

VISTO il D.M. 24 aprile 2013 n. 333 relativo all'assegnazione di contratti di formazione specialistica per l'anno accademico 2012/2013, che indicava nell'articolo 1 che il numero di medici da ammettere, con assegnazione dei contratti di formazione specialistica di cui all'art. 35, comma 2, del decreto legislativo 17 agosto 1999, n. 368, alle scuole di specializzazione era ridotto a  n. 4.500;

VISTO il D.M. 1 Agosto 2014 n.595 relativo all'assegnazione di contratti di formazione specialistica per l'anno accademico 2013/2014, che indicava nell'articolo 2 che il numero di medici da ammettere, con assegnazione dei contratti di formazione specialistica di cui all'art. 35, comma 2, del decreto legislativo 17 agosto 1999, n. 368, alle scuole di specializzazione  era aumentato a n. 5.000;

VISTO il comunicato stampa del Ministro Giannini del 27 Gennaio 2015, dove si affermava che grazie alla riduzione ed alla razionalizzazione della durata delle scuole di specializzazione, quest'anno sarebbero stati messi a bando 700 contratti in più

CONSIDERATE le sentenze dei T.A.R. relative alle ammissioni in sovrannumero al Corso di Laurea Magistrale in Medicina e Chirurgia, che hanno determinato l'immatricolazione al primo anno di circa 17 mila studenti, a fronte dei  9.983 previsti dall'articolo 1 del D.M. 10 marzo 2014 n. 220,

CHIEDE

Una corretta programmazione del fabbisogno di medici, mettendo in atto un piano di rientro pluriennale che assorba il gap attuale e garantisca a regime un equilibrio tra il numero di laureati e contratti di formazione.

Di favorire l'adesione opzionale prevista dal riordino delle scuole di specializzazione al fine di raggiungere, congiuntamente ad un reperimento di ulteriori risorse per il capitolo di spesa relativo ai contratti di formazione specialistica, una dotazione minima di 7000 contratti per l'anno 2014/2015 e per gli a.a. successivi.

 

 

 

Il Presidente

Andrea Fiorini



Versione pdf del documento