Emblema della Repubblica Italiana

Consiglio Nazionale degli
Studenti Universitari

Ministero dell'Università e della Ricerca

2016-2019

Indice della pagina


  • Home pageMozioni2015Mozione inerente all’aumento delle scuole pubbliche di specializzazione di area psicologica

5 marzo 2015

Alla cortese attenzione

dell'On. Ministro

Prof.ssa Stefania Giannini

Ministero dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca

e p.c.

Capo di Dipartimento

Prof. Marco Mancini

Ministero dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca

 

Egr. Direttore Generale

Dott. Mario Alì

Ministero dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca

 

Al Presidente del CUN

Prof. Andrea Lenzi

 

Al Presidente del Consiglio Nazionale dell'Ordine degli Psicologi

Dott.Fulvio Giardina

LORO SEDI

 

Oggetto: Mozione inerente all'aumento delle scuole pubbliche di specializzazione di area psicologica

IL CONSIGLIO NAZIONALE DEGLI STUDENTI UNIVERSITARI

ADOTTA ALL'UNANIMITA' LA SEGUENTE MOZIONE

 

VISTI gli artt.3 e 33 della Costituzione;

VISTO l'art. 2, comma 3, della Legge 29 Dicembre 2000, n.401;

VISTO l'art. 17, comma 96, della legge 15 maggio 1997, n. 127;

VISTI gli artt.3 e 35 della Legge 18 febbraio 1989, n. 56, secondo i quali la carriera di psicoterapeuta è possibile solo con la frequenza di una scuola quadriennale di area psicologica;

VISTO il Decreto 11 dicembre 1998, n509;

VISTO D.M. 24 luglio 2006 relativo al Riassetto delle scuole di specializzazione di area psicologica;

CONSIDERATO che la tassa annua per frequentare la scuola di specializzazione in area psicologica, in un istituto privato, si attesta al valore medio di 3000€ annui per quattro anni, e considerato che tale quota spesso non include diverse spese accessorie relative alla scuola stessa, in alcuni casi anche relative a colloqui di ammissione, a cui vanno aggiunte le spese vive che l'allievo dovrà affrontare durante il suo periodo di specializzazione;

RITENUTO che le borse di studio, necessarie per ammortizzare il costo del periodo di specializzazione, vengono erogate soltanto da un esiguo numero di scuole private e che, in ogni caso, la copertura è insufficiente rispetto alla richiesta;

CONSIDERATO l'estremamente esiguo numero di scuole di specializzazione pubbliche di area psicologica, 14, insufficiente ad assorbire la richiesta di laureati che intende proseguire il percorso di formazione in psicoterapia;

CONSIDERATO che i posti nelle scuole di specializzazione di area psicologica pubbliche sono in media 10 contro i 15/20 posti nelle scuole private;

 

CHIEDE

Di attivare procedure che permettano di implementare, sul territorio nazionale, il numero delle scuole di specializzazione di area psicologica all'interno delle università pubbliche, nonchè il numero di posti disponibili in ognuna di esse.

 

Il Presidente

Andrea Fiorini



Versione pdf del documento