Emblema della Repubblica Italiana

Consiglio Nazionale degli
Studenti Universitari

Ministero dell'Università e della Ricerca

2016-2019

Indice della pagina


  • Home pageMozioni2013Mozione inerente la riorganizzazione delle classi, delle tipologie e della durata dei corsi di formazione specialistica

27 novembre 2013

Alla c.a. Ministro

On. Maria Chiara Carrozza

Ministero dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca

e p.c.

Direttore Generale

per l'Università, lo Studente ed il  Diritto allo Studio del M.I.U.R.
Dott. Daniele LIVON

LORO SEDI

 

OGGETTO: mozione inerente la riorganizzazione delle classi, delle tipologie e della durata dei corsi di formazione specialistica

 

adunanza n. 3 del 26 e del 27 novembre 2013

 

IL CONSIGLIO NAZIONALE DEGLI STUDENTI UNIVERSITARI

Il Consiglio Nazionale degli Studenti Universitari, al fine di evitare l'instaurarsi di profonde lacune formative legate alla riduzione in itinere della durata dei corsi di specializzazione medica

ADOTTA A MAGGIORANZA LA SEGUENTE MOZIONE

VISTA

la Legge n. 128 dell'8 novembre 2013 (conversione in Legge, con modificazioni, del Decreto Legge 104/13 - "Misure urgenti in materia di istruzione, università e ricerca") che all'art. 20 comma 3-bis prevede che "con decreto del Ministro dell'istruzione, dell'università e della ricerca, di concerto con il Ministro della salute, da emanarsi entro il 31 marzo 2014, la durata dei corsi di formazione specialistica viene ridotta rispetto a quanto previsto nel Decreto del Ministro dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca 1 agosto 2005, con l'osservanza dei limiti minimi previsti dalla normativa europea in materia, riorganizzando altresì le classi e le tipologie di corsi di specializzazione medica. Eventuali risparmi derivanti dall'applicazione del presente comma sono destinati all'incremento dei contratti di formazione specialistica medica";
Il comma 3-quater che "la durata dei corsi delle formazioni specialistiche, così come definita dal decreto di cui al comma 3-bis, si applica agli specializzandi che nell'anno accademico successivo all'emanazione del medesimo decreto, sono immatricolati al primo anno di corso. Per gli specializzandi che nel medesimo anno sono iscritti al secondo ed al terzo anno di corso, il Ministro dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca provvede, con proprio decreto, ad adeguare l'ordinamento didattico alla durata così definita. Per gli specializzandi che nel medesimo anno accademico sono iscritti al quarto o successivo anno di corso, resta valido l'ordinamento previgente."

PRESO ATTO

che il MIUR entro il 31 Marzo è chiamato a riorganizzare le classi, le tipologie e la durata dei corsi di formazione specialistica riducendone in alcuni casi la durata, rispetto a quanto previsto dal DM 1 agosto 2005 con osservanza dei vincoli previsti dalla normativa europea

CONSIDERATO

che tale riorganizzazione del percorso di formazione specialistica interesserà tutti i nuovi iscritti alle scuole di specializzazione a partire dal prossimo anno accademico 2013/2014 e in modo forzoso e retroattivo anche gli specializzandi che nel medesimo anno risulteranno iscritti al secondo ed al terzo anno di corso (gli attuali primo e secondo) e per i quali il citato DM del MIUR provvederà ad adeguare l'ordinamento didattico alla durata ridotta delle scuole interessate

che quindi per gli specializzandi, invece, che nell'anno accademico 2013/2014 saranno iscritti al quarto o successivo anno di corso resta valido l'ordinamento attuale, senza la possibilità di optare al percorso ridotto

CHIEDE

che sia garantita in ogni caso la possibilità per i medici in formazione specialistica di effettuare esperienze formative all'estero per un periodo sino a 18 mesi nell'arco di tutto il percorso di specializzazione, come da intese definite in sede di Conferenza Stato-Regioni del 18 aprile 2007;

che sia individuata una finestra temporale di almeno due anni che, nel transitorio, renda opzionale e su base volontaria l'adesione al percorso di studio di durata ridotta.

Inoltre, si chiede che il MIUR, per quanto possibile, esiti la rimodulazione del percorso formativo delle singole scuole di specializzazione con sollecitudine ovvero in modo da anticipare significativamente la prevista scadenza del 31 Marzo 2014.

 

Il Presidente

Andrea Fiorini