Emblema della Repubblica Italiana

Consiglio Nazionale degli
Studenti Universitari

Ministero dell'Università e della Ricerca

2016-2019

Indice della pagina


  • Home pageMozioni2013Esercizio del diritto-dovere di voto per gli studenti fuori sede o all’estero

30 ottobre 2013

Prot. N 22612 
Roma 30 ottobre 2013

 

Alla c.a. Ministro

On.le Prof.ssa. Maria Chiara Carrozza

Ministero dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca

 

e del

Ministro dell'Interno

Angelino Alfano

 

Oggetto: Esercizio del diritto-dovere di voto per gli studenti fuori sede o all'estero.

 

adunanza n. 2 del 29 e del 30 ottobre 2013

 

IL CONSIGLIO NAZIONALE DEGLI STUDENTI UNIVERSITARI

ADOTTA ALL'UNANIMITÀ LA SEGUENTE MOZIONE

 

 

CONSIDERATO che nella prossima primavera si svolgeranno le Elezioni per il rinnovo del Parlamento Europeo.

CONSIDERATO che i giorni delle elezioni coincidono spesso con le date delle sessioni di esame.

CONSIDERATO che negli ultimi anni ci sono state numerose proposte di intervento legislativo per l'estensione del voto fuori il proprio comune di residenza e/o all'estero ad una serie di categorie di elettori, in primis gli studenti, ma anche lavoratori temporaneamente all'estero,stagisti e volontari

CONSIDERATO che le suddette proposte non hanno raggiunto una positiva conclusione dell'iter legislativo

CONSIDERATO l'abbattimento delle spese che potrebbe derivare dall'eliminazione dei rimborsi viaggio per raggiungere il comune di residenza

IL CONSIGLIO NAZIONALE DEGLI STUDENTI UNIVERSITARI

CHIEDE

 

al MIUR e al Ministero dell'Interno:

- di recepire le richieste degli studenti fuori sede e di coloro che stanno svolgendo all'estero il progetto Erasmus o altri progetti riconosciuti dai corsi di studio e di intervenire per consentire loro di esercitare il proprio diritto-dovere nei comuni che ospitano gli Atenei frequentati, come avviene negli ordinamenti di molti Paesi europei;

- di lasciare la discrezionalità agli studenti di scegliere se votare nel Comune di residenza o in quello in cui si studia;

- di istituire in tempi rapidi un tavolo tecnico tra i Ministeri coinvolti e la Commissione Condizione Studentesca del CNSU in merito alla questione.

 

 

 

Il Presidente

Andrea Fiorini



Versione pdf del documento