Emblema della Repubblica Italiana

Consiglio Nazionale degli
Studenti Universitari

Ministero dell'Università e della Ricerca

2019-2021

Indice della pagina



15 novembre 2019

Roma, 12 Novembre 2019

Alla cortese attenzione dell'On. Ministro prof. Lorenzo Fioramonti Ministero dell'Istruzione, dell'Università e
della Ricerca

dell'On. Vice Ministro dott.ssa Anna Ascani Ministero dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca

e p.c.

Al Capo Dipartimento prof. Giuseppe Valditara Ministero dell'Istruzione, dell'Università e della
Ricerca

Al Direttore Generale dott.ssa Maria Letizia Melina Ministero dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca

Al Direttore Generale Direzione generale per la programmazione, il coordinamento e il finanziamento delle istituzioni della formazione superiore Ministero dell'Istruzione, dell'Università
e della Ricerca

LORO SEDI

 

OGGETTO: Esercizio del diritto di voto per gli studenti fuori sede


Adunanza del 12 e 13 novembre 2019

IL CONSIGLIO NAZIONALE DEGLI STUDENTI UNIVERSITARI


VISTO il Disegno di legge "Modifiche al testo unico di cui al decreto del Presidente della Repubblica 30 marzo 1957, n. 361, concernente l'elezione della Camera dei deputati, e al testo unico di cui al decreto del Presidente della Repubblica 16 maggio 1960, n. 570, concernente l'elezione degli organi delle amministrazioni
comunali, nonché altre norme in materia elettorale e di referendum previsti dagli articoli 75 e 138 della Costituzione";

VISTO l'articolo 48 della Costituzione della Repubblica italiana


VISTA la mozione " MOZIONE RELATIVA ALL'ESERCIZIO DEL DIRITTO DI VOTO PER GLI STUDENTI FUORI SEDE PER L'ELEZIONE DEL PARLAMENTO EUROPEO" del 12
e 13 marzo 2019

VISTA la mozione "MOZIONE VOTO PER STUDENTI, DOTTORANDI E SPECIALIZZANDI FUORI SEDE" del 9 e 10 marzo 2017


CONSIDERATO l'alto numero di studenti che frequentano corsi universitari e specializzandi e dottorandi in formazione lontano dal proprio Comune di residenza e le difficoltà riscontrabili nel poter tornare nel luogo di residenza nei giorni delle elezioni, sia per motivi economici che di studio;

CONSIDERATO l'attuale dibattito politico sulla legge elettorale dopo l'approvazione del disegno di legge con modifiche costituzionali in materia di riduzione del numero dei parlamentari



RACCOMANDA



La presa in carico di tale tema e l'impegno da parte del MIUR di portare tale richiesta al governo e al parlamento per permettere di creare una legislazione apposita

E CHIEDE


Che sia introdotta nella legge elettorale la possibilità per gli studenti, dottorandi e specializzandi fuori sede di votare, previa trasmissione di una dichiarazione, presso il Comune dove studiano/operano con riferimento a elezioni politiche e referendum (di carattere nazionale ed europeo);

Che siano predisposti rimborsi per le spese di viaggio, previa dimostrazione di votazione avvenuta, con riferimento ad elezioni di carattere amministrativo.


Il Presidente Luigi Leone Chiapparino

 

 



Versione pdf del documento